Il Ministro Galan e la sua politica dell'inverosimile

“Prima i Veneti”, una questione è che la minoranza di Governo regionale che politicamente è ascrivibile alla sinistra se ne esca con interventi, anche sui media, contraddistinti per esterofilia, è comprensibile (ma ovviamente non condivisibile) , ma sentire un Ministro del PdL (peraltro alla Cultura) che trova razzista un provvedimento che finalmente riconosce un diritto a chi da tempo contribuisce al benessere e allo sviluppo del proprio territorio, è una situazione che ha dell’inverosimile. Le provocazioni di Galan fanno ormai sorridere, lo spazio che da tempo cerca di ricavarsi all’interno del proprio partito, ledono la politica Veneta, in fatto di credibilità e coerenza. Questo modo di fare da prima repubblica conferma che una certa maniera di confrontarsi ha trovato la propria fine. Consiglio all’ex Governatore, almeno per una volta, di pensare al welfare di tutti i Veneti, non di una piccola parte. La Lega Nord dall’inizio del proprio mandato si è spesa in questo senso.

 

Maurizio Conte
Assessore Regionale Veneto Lega Nord

Joomla Templates and Joomla Extensions by JoomlaVision.Com
Vai Su