ARPAV, CONTE E COLETTO: STIPENDI E TREDICESIME DEI DIPENDENTI NON SONO IN DISCUSSIONE

Gli stipendi e le tredicesime dei dipendenti dell’Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto non sono mai stati messi in discussione. E’ quanto dichiarato congiuntamente ieri sera dall’Assessore all’Ambiente, Maurizio Conte, e dall’Assessore alla Sanità, Luca Coletto, nel corso del Comitato di Indirizzo dedicato all’Agenzia Regionale, a cui hanno partecipato anche il segretario regionale per la sanità e sociale Domenico Mantoan e i vertici della stessa. “In una congiuntura economica generale così difficile, è richiesto all’Agenzia un importante impegno di revisione delle proprie funzioni e dell’articolazione territoriale delle stesse in un’ottica di risparmio e di mantenimento dei servizi essenziali per la comunità ma i posti di lavoro sono garantiti – afferma Conte che aggiunge – la Regione non li ha mai messi in discussione”. L’Agenzia rientra nel bilancio generale della sanità e come per le Aziende ULSS dovrà attuare un serio piano di risparmio in previsione, nei prossimi anni, di un ulteriore calo di risorse, per quest’anno dovrà fare i conti con i 49 milioni stanziati a bilancio. “La Regione è al fianco del suo principale strumento di monitoraggio – conclude Conte - la tutela dell’ambiente è strettamente connessa alla prevenzione sanitaria non dobbiamo dimenticarlo, né ci permetteremo di fare passi indietro sulle attività di controllo che garantiscono ad un territorio come il Veneto l’integrazione fra sviluppo e tutela delle risorse naturali”. Il Comitato di Indirizzo, a cui partecipano anche i rappresentanti delle Provincie e delle Aziende ULSS, tornerà a riunirsi fra un mese per valutare le principali azioni di razionalizzazione intraprese dall’Agenzia.

Maurizio Conte e Luca Coletto Assessori Regionali del Veneto

 

 

Joomla Templates and Joomla Extensions by JoomlaVision.Com

Articoli collegati (da tag)

Vai Su