• Facebook: assessore.maurizioconte
  • Picasa: maurizio.conte64
  • Twitter: contemaurizio
  • YouTube: contemaurizio
RSS Feed



Dopo una discussione ed analisi durata anche troppo tempo l’aula del consiglio regionale ha deciso di approvare il Progetto di legge n. 342 che chiedeva l’indizione di un referendum consultivo sull'indipendenza del Veneto. I tentativi di resistenza adottati dai rappresentanti dell’antico partitismo centralista, non hanno prevalso sulla più ampia rappresentanza trasversale della politica attenta alla volontà del territorio, il Gruppo Lega Nord, con il voto favorevole, ancora una volta ha voluto ribadire la propria lontananza dai dettami romani. La “facoltà del Popolo Veneto invocare e rivendicare il diritto alla verifica referendaria (di conferma o smentita) - in modi e forme legali e democratiche” è divenuta una concreta indicazione del Consiglio Regionale Veneto. Con questa storica votazione è stata finalmente concessa la possibilità di dotarsi di un mezzo, uno strumento idoneo e democratico di espressione, non delegato. La Lega Nord allo strapotere romano non si è mai abituata, gli anticorpi alle logiche di soppressione centralista hanno impedito alla maggioranza dell’aula di far prevalere logiche non più sostenibili, non solo sotto il profilo ideologico ma anche economico. E referendum sia.

Maurizio Conte
Vicesegretario Lega Nord Veneto

Pubblicato in Comunicati Stampa 2014

A Palazzo Ferro Fini si è trattato di indipendenza del Veneto e di un referendum consultivo che garantisca la possibilità di scelta ai cittadini. L’ormai noto Pdl 342 andrà presto al voto dell'aula, non appena concluso l'iter di commissione necessario. Tuttavia la discussione che si è tenuta in aula è stata utile e prodromica al prossimo suffragio. Ciò che stiamo cercando di raggiungere è la possibilità di fornire gli strumenti utili al principio di autodeterminazione di un popolo, e senza farlo pesare nelle nostre tasche promuovendo ed organizzando una consultazione nel segno dell’austerity, con seggi e scrutatori provenienti dal volontariato e dalla generosità di coloro che credono in questa via democratica di cambiamento. I dati portati all’evidenza dal Governatore su gettito e residuo fiscale sono impietosi, ingiusti e sconfortanti; la meritocrazia non fa fatica in questo Paese ad essere applicata, ma anzi, diventa fattore penalizzante. I Veneti, vittime anch’essi del tilt economico, devono potersi democraticamente esprimere sullo sviluppo e sul futuro del proprio territorio: se la Consulta riterrà legittimo questo percorso, perché non metterlo a disposizione?

Maurizio Conte
Assessore Regionale Veneto Lega Nord

Pubblicato in Comunicati Stampa 2013

Appuntamenti nel territorio

Elezioni Regionali del VENETO. domenica 31 maggio dalle 7.00 alle 23.00 Vota LISTA TOSI per il VENETO e scrivi CONTE


SEGUIMI SU FACEBOOK

SOSTEGNO AL REDDITO

FORME DI SOSTENGO AL REDDITO
FINANZIATE DALLA REGIONE VENETO

Un'iniziativa della Regione del Veneto destinata ai giovani tra i 15 e i 29 anni.

progetto giovani regione veneto

Clicca qui per leggere l'approfondimento sul tema

Lavori di pubblica utilità per soggetti ultratrentacinquenni, disoccupati e che non fruiscono di ammortizzatori sociali o di trattamento pensionistico.

Clicca qui per leggere l'approfondimento sul tema

Iscrizione Newsletter

Inserisci l'indirizzo email al quale desideri ricevere la newsletter:

Visualizza le precedenti uscite

Galleria Fotografica

Video

Cerca nel sito