• Facebook: assessore.maurizioconte
  • Picasa: maurizio.conte64
  • Twitter: contemaurizio
  • YouTube: contemaurizio
RSS Feed



La Libia non è poi lontana e i riflessi negativi del momento bellico e di disordini che sta ora vivendo si ripercuotono in maniera diretta sul nostro paese, dunque, immigrazione, scambi economici e di materie prime infliggono duri colpi sugli italiani già provati da un momento economico sfavorevole. L’appello lanciato dal Ministro Maroni in questi giorni (e che con molta probabilità verrà scandito a gran voce anche sul pratone di Pontida), che riguarda la richiesta della Lega Nord di non rifinanziare la missione Italiana in Libia ha un significato profondo di buon senso e reale distensione. Il dovere della NATO è anche quello di garantire giustizia nei processi di pace e di assicurare dei leali rapporti paritari tra gli stati membri. Probabilmente il pasticciaccio libico in cui si è ficcato il nostro paese si è dimostrato non legittimo e sbilanciato sin dalle prime fasi, quando Francia, Stati Uniti ed Inghilterra hanno voluto imprimere una dubbiosa velocità nell’intervento nordafricano. La composizione dell’esercito dei ribelli non è mai stata chiara come del resto le motivazioni addotte per l’entrata in guerra, gli oltre 20.000 immigrati che si sono riversati sulle coste siciliane per poi essere spalmati su tutto il territorio nazionale hanno ulteriormente rafforzato la convinzione della maggior parte degli italiani che questo, come molti altri, si è dimostrato un conflitto inutile ed ingiusto. Le risorse economiche che sono e saranno investite per appoggiare questa scelta vengono erose da capitoli ministeriali, come quelli del Ministero dell’Interno, che mai come ora, dovrebbero essere utilizzati per la sicurezza interna. Credo che la via diplomatica che potrebbe portare al voto sotto l’egida attenta dell’ONU potrebbe risultare uno strumento adeguato di democrazia e ragionevolezza e che l’Italia debba chiudere i battenti in fatto di presenza militare se non per il pattugliamento bilaterale che potrebbe essere decretato da un’adeguata moratoria al trattato di Schengen.

Maurizio Conte

Assessore Regionale Veneto Lega Nord

Pubblicato in Comunicati Stampa 2011

Appuntamenti nel territorio

Elezioni Regionali del VENETO. domenica 31 maggio dalle 7.00 alle 23.00 Vota LISTA TOSI per il VENETO e scrivi CONTE


SEGUIMI SU FACEBOOK

SOSTEGNO AL REDDITO

FORME DI SOSTENGO AL REDDITO
FINANZIATE DALLA REGIONE VENETO

Un'iniziativa della Regione del Veneto destinata ai giovani tra i 15 e i 29 anni.

progetto giovani regione veneto

Clicca qui per leggere l'approfondimento sul tema

Lavori di pubblica utilità per soggetti ultratrentacinquenni, disoccupati e che non fruiscono di ammortizzatori sociali o di trattamento pensionistico.

Clicca qui per leggere l'approfondimento sul tema

Iscrizione Newsletter

Inserisci l'indirizzo email al quale desideri ricevere la newsletter:

Visualizza le precedenti uscite

Galleria Fotografica

Video

Cerca nel sito