• Facebook: assessore.maurizioconte
  • Picasa: maurizio.conte64
  • Twitter: contemaurizio
  • YouTube: contemaurizio
RSS Feed



E’ di quasi 15 milioni di euro l’importo della spesa autorizzata dalla giunta regionale per la realizzazione del programma di interventi di difesa idrogeologica, sistemazione idraulico-forestale, difesa fitosanitaria, miglioramento boschivo e rimboschimento compensativo per l’anno 2015. Il provvedimento è stato approvato su relazione dell’assessore all’ambiente e alla difesa del suolo in attuazione della Legge Forestale della Regione del Veneto (n. 52/1978). I 15 milioni attribuiti costituiscono una seconda tranche che va a sommarsi ai 6,2 milioni di euro già autorizzati a fine marzo, portando così a oltre 21 milioni di euro l’impegno finanziario complessivo per l’anno corrente, a cui vanno aggiunti altri 2.225.000 euro che la giunta regionale ha assegnato oggi per la prosecuzione delle opere di manutenzione forestale attivate nel 2013. Il programma operativo è stato formulato per singola unità idrografica e indica le previsioni di spesa per le opere previste dal 2015 al 2017, assegnando i corrispondenti budget operativi per l’anno 2015. I due provvedimenti di impegno di spesa – aggiunge l’assessore – tengono conto anche delle innovazioni introdotte dal 1° gennaio 2015 con l’applicazione del D. Lgs. 118/2011 in materia di armonizzazione dei sistemi contabili. Ciò consentirà, tra le altre cose, la corresponsione degli stipendi agli operatori assunti a tempo indeterminato e l’assunzione per le maestranze assunte a tempo determinato, garantendo tutto il processo di spesa posto in capo a queste strutture della Regione per l’esecuzione del lavori e per la conduzione dei relativi cantieri. Gli interventi realizzati dalle strutture forestali regionali riguardano sia la superficie boscata e la difesa dei boschi, sia il recupero ambientale, il consolidamento dei fenomeni franosi e le criticità di natura idrogeologica derivanti dagli eventi meteo-alluvionali. Questi lavori vengono eseguiti direttamente, in economia, dai servizi operanti presso le Sezioni Bacino Idrografico territorialmente competenti. Nel corso dell’ultimo triennio sono stati in media impiegati annualmente circa 620 operai forestali. La spesa autorizzata con la seconda tranche è di 3,5 milioni per il settore forestale di Belluno, di 2,4 milioni per quello di Padova-Rovigo, di 3,3 milioni di euro per quello di Treviso, di 2,5 milioni per quello di Verona e di 3 milioni per il settore forestale di Vicenza.

Pubblicato in Comunicati Stampa 2015

L’attività di difesa idrogeologica, che è una delle priorità nell’ambito degli interventi a carico dei Servizi Forestali Regionali, è stata garantita nel corso del 2012 con solo 620 addetti, di cui 265 a tempo indeterminato e 355 a tempo determinato. Un organico in assoluto tra i più contenuti, se messo a confronto con quelli di altre realtà regionali, ma in grado di operare con professionalità ed efficacia per realizzare e fare la manutenzione di opere importanti per contrastare il rischio idrogeologico dei territori. Il dato è stato ricordato in occasione delle recente presentazione del Piano Aria a Teolo (Padova), nella sede dell’ARPAV, durante l’assessore regionale alle politiche ambientali ha fatto anche il punto sull’attività svolta nel 2012 nel campo della tutela e della salvaguardia ambientale e sulle azioni in programma per il 2013. Nel corso del 2012 i Servizi Forestali Regionali, attivi in tutte le province venete, hanno effettuato circa un centinaio di interventi programmati di sistemazione idraulica e forestale, 25 interventi d’urgenza e altre 31 in delega da enti terzi (Comuni, Comunità Montane, Enti Parco) per circa 132 mila giornate lavorative complessive e un importo di quasi 19 milioni di euro. Parte dell’attività svolta riguarda la manutenzione della miriade di opere realizzate negli anni che, se lasciate andare, potrebbero creare rischi per i territori interessati. Il 2013 sarà un anno di lavoro per continuare nell’attuazione del programma di sistemazioni, oltre che per incrementare la superficie forestale che è stata “pianificata” anche alla luce delle norme della Rete Natura 2000, prevista dall’Unione Europea. Insieme alle ricadute positive per l’ambiente, la pianificazione regionale punta a favorire anche l’utilizzo del legno veneto in tutti i settori economici dove ciò sia possibile. Inoltre, per il 2013 è prevista la partecipazione ai progetti comunitari Carbomark, Life ManFor C. BD e Climalptour, che riguardano la gestione del patrimonio forestale sia dal punto di vista ecologico che socio-economico.

Maurizio Conte
Assessore Regionale Veneto alla Programmazione per la Salvaguardia Ambientale

Pubblicato in Comunicati Stampa 2013

L’assessore regionale all’ambiente e alle foreste Maurizio Conte ha fatto visita nei giorni scorsi al Servizio Forestale di Treviso e Venezia, braccio operativo della giunta regionale per gli interventi di difesa idrogeologica nelle province di competenza. Il Servizio Forestale realizza direttamente, con proprie squadre composte di personale specializzato, interventi di sistemazione del territorio in aree pedemontane e montane, tra cui anche i dissesti verificatesi con l’alluvione del primo novembre dello scorso anno. Tra gli interventi in corso ci sono la regimazione idraulica di torrenti, la ricomposizione di dissesti di versante e lavori di miglioramento di formazioni boscate in particolari condizioni di degrado. Accompagnato dai dirigenti di settore Mauro Viti e Luigi Alfonsi, l’assessore Conte ha visitato in particolare alcuni cantieri nell’area della sinistra Piave trevigiana e nella zona del Cansiglio, per prendere visione delle attività in corso e delle modalità operative applicate dai Servizi Forestali Regionali, caratterizzate da particolare attenzione al rispetto del contesto ambientale con uso delle tecniche di ingegneria naturalistica. Nel corso della visita l’assessore ha fatto tappa anche presso il Centro Operativo Polifunzionale del Servizio Forestale Regionale a Vittorio Veneto, punto di riferimento per mezzi ed attrezzature impiegati nei cantieri forestali e luogo di partenza delle squadre di pronto intervento per l’estinzione degli incendi boschivi, dove è stato illustrato il sistema informativo territoriale che contiene tutti i dati relativi alle opere di difesa idrogeologica presenti e di prossima realizzazione nel territorio pedemontano trevigiano.

Maurizio Conte

Assessore Regionale Veneto all'Ambiente

Pubblicato in Comunicati Stampa 2011

Appuntamenti nel territorio

Elezioni Regionali del VENETO. domenica 31 maggio dalle 7.00 alle 23.00 Vota LISTA TOSI per il VENETO e scrivi CONTE


SEGUIMI SU FACEBOOK

SOSTEGNO AL REDDITO

FORME DI SOSTENGO AL REDDITO
FINANZIATE DALLA REGIONE VENETO

Un'iniziativa della Regione del Veneto destinata ai giovani tra i 15 e i 29 anni.

progetto giovani regione veneto

Clicca qui per leggere l'approfondimento sul tema

Lavori di pubblica utilità per soggetti ultratrentacinquenni, disoccupati e che non fruiscono di ammortizzatori sociali o di trattamento pensionistico.

Clicca qui per leggere l'approfondimento sul tema

Iscrizione Newsletter

Inserisci l'indirizzo email al quale desideri ricevere la newsletter:

Visualizza le precedenti uscite

Galleria Fotografica

Video

Cerca nel sito