Newsletter Assessore all'Ambiente Regione Veneto Maurizio Conte
 Seguimi su
facebooktwitter youtube
editoriale

 Leggi l'ultima copia de
"La Voce della Gente Veneta"

news

notizie

Il Nuovo Statuto Regionale tutela ancor più l’ambiente ed il territorio

notizie

170 mln di euro il disavanzo di Reggio Calabria: Pantalone non vuole più pagare

notizie


Scontri di Roma, nel giudizio serve un peso ed una misura

notizie


Flavio Tosi sindaco leghista stimato.. altro che Zanonato

notizie

Zanonato torna alla carica: diritto di voto agli immigrati dopo 5 anni. Ass. Conte: mai con la Lega al governo!

notizie


La "Cosa Bianca", chi realmente difende i valori?

notizie

Suolo. Cartografia e studi scientifici a servizio del territorio Veneto

notizie

Disinquinamento laguna. Giunta veneta riorganizza rete bonifica bacino cavallino

notizie

Finanziata nuova pista ciclabile tra la frazione di Lovari (PD) e la frazione di Abbazia Pisani

Incontri pubblici calendario
Opportunità finanziarie e concorsi regionali
Visita il mio sito web homepage
Scrivimi una mail mail
archiviofoto

 Raccolta fotografica
WEB

 
incontri nel territorio

 Raccolta fotografica
divisa per comune

Calendario incontri Web
Collegamenti
solealpi Lega Nord
solealpi Lega Nord Veneto
solealpi Lega Nord Padova
solealpi Movimento Giovani Padani
solealpi Radio Padania
solealpi Tele Padania

 

Il Nuovo Statuto Regionale tutela
ancor più l’ambiente ed il territorio

 

Il nuovo Statuto Regionale è il raggiungimento di un obiettivo ambizioso ed indispensabile, ancora nel corso della campagna elettorale era stato definito imprescindibile dalla riforma strutturale amministrativa, programmatica e sociale che si era premessa. C’è da sottolineare che questo è un punto di partenza, lo strumento/startup governativo, un vero e proprio testo fondamentale dei valori e delle priorità. Molta attenzione è stata dedicato al Patrimonio culturale ed ambientale, proprio perché la Regione Veneto opera per assicurare la conservazione è il risanamento dell’ambiente, attraverso una pratica di governo del territorio volta a tutelare l’aria, l’acqua, la flora e la fauna quali beni e risorse comuni. Viste poi le iniziative di tutela a favore del bene acqua, l’assemblea consiliare ha voluto unanimemente decretare che “La disponibilità e l’accesso all’acqua potabile, nonché all’acqua necessaria per il soddisfacimento dei bisogni collettivi, costituiscono diritti universali”. L’altro capoverso fondamentale dell’art 8 per la cultura di tutela dell’acqua recita invece: “ La Regione garantisce a ciascun individuo il diritto al minimo vitale giornaliero d’acqua quale diritto alla vita”. Sembra quasi un’ovvietà ma la profondità etica e di responsabilità è a mio avviso di altissimo tenore anche e solo per la garanzia del rispetto dei diritti fondamentali dell’uomo. Al paragrafo 4 e 5 invece viene fissato il criterio di tutela del paesaggio e si riconosce l’importanza delle attività della nostra terra, forestali, della biodiversità nonché, dopo i catastrofici eventi alluvionali del 2009, si riconosce e garantisce ai cittadini il diritto di essere dovutamente informati sulle condizioni e la qualità ambientali nonché delle criticità che si manifestino sul territorio. Insomma questo Statuto si è caratterizzato per territorialismo, federalismo, sociale e tanta attenzione per l’ambiente e relative risorse in cui viviamo.

Maurizio Conte
Assessore Regionale Veneto all'Ambiente

 

170 mln di euro il disavanzo di Reggio Calabria: Pantalone non vuole più pagare
 

Le ipotesi di reato sono agghiaccianti per un amministratore: falso in atto pubblico per i bilanci comunali 2008-2010 e abuso d'ufficio in relazione agli incarichi affidati, l’ex Sindaco di Reggio Calabria, attuale Governatore Calabrese, Giuseppe Scopelliti, è stato raggiunto da un avviso di garanzia per irregolarità nella gestione dei conti del Comune di Reggio Calabria, per un buco di quasi 170 milioni. Una somma enorme. Un’accusa di cui dovrà rispondere di fronte ai giudici. Ma il ruolo del giudicante, fino all’ultimo grado di sentenza, non spetta di certo ai cittadini , per questo ci sono gli opportuni organismi. Aspettiamo dunque di conoscere la verità. Quello che lascia in apprensione è l’immaginare che questo spropositato disavanzo dovrà essere ripianato. E chi pagherà? Lo Stato Centrale, di default, in simili occasioni, ha sempre impegnato il limone del nord già spremuto a sufficienza. Le risorse ed i trasferimenti qui a nord arrivano col contagocce, l’attenzione al patto di stabilità è divenuta ormai un ossessione, e c’è ancora chi si permette il lusso di amministrare i beni della comunità con simile leggerezza. Quindi, chiunque abbia errato, politico o funzionario comunale, dovrà rispondere degli errori commessi perché le conseguenze si riversano sulla pelle dei cittadini. La regione del Veneto sta compiendo salti mortali per l’ottimizzazione della spesa calibrando e rimodulando la struttura ossea dei bilanci, il nord in questo momento di austerity, non può e non deve più pagare per gli sbagli del resto del paese. Serve etica ed etica in politica si sa’, significa responsabilità.

Maurizio Conte
Assessore Regionale Veneto Lega Nord

 

Scontri di Roma, nel giudizio
serve un peso ed una misura

 

La piazza è, per antonomasia, luogo di incontro, confronto e di protesta, è un ruolo che ricopre dai tempi passati. Le proteste di Roma a cui abbiamo assistito, non avevano alcuna caratteristica citata per una larga parte del corteo. Dalla documentazione video che ha invaso la rete abbiamo potuto riscontrare che anche la parte più moderata dei contestatori non era poi così pacifica e che pertanto la rete antagonista di sinistra, ha agito da manuale, un pericolosissimo, finora tollerato, modus operandi. E’ scontato che la condanna di fronte alla cieca violenza dissennata, divenga unanime da parte di tutta la politica. L’onorevole De Poli e il Sindaco di Padova Zanonato in un’occasione così tragica sono riusciti ad incolpare la Lega Nord di non aver fornito sufficienti mezzi alle forze dell’ordine. Delirio del tramonto della politica cattosinistrica. Mi auguro che la punizione per i delinquenti che hanno messo a ferro e fuoco Roma sia basata sul criterio di “un peso ed una misura” che venga cioè commisurata alla gravità che spesso viene attribuita alle sole esternazioni degli esponenti del Carroccio. La democrazia deve potersi adoperare nelle condizioni di totale sicurezza e ragionevole confronto. I violenti però non vengono sempre accompagnati velocemente alla Procura come capita ai leghisti, pertanto spero che la celerità e l’esemplarità della condanna che subiranno i criminali della piazza romana sia un esempio di buona giustizia.

Maurizio Conte
Assessore Regionale Veneto Lega Nord

 

Flavio Tosi sindaco leghista stimato.. altro che Zanonato
 

Il monitoraggio del gradimento politico dei sindaci del nostro paese conferma una tendenza ormai consolidata: in Veneto la Lega Nord con i suoi amministratori esegue un buon lavoro e la stima riscontrata da Flavio Tosi Sindaco di Verona è la prova che l’ascolto trasversale e la vicinanza ai cittadini premia. Le soluzioni ideologiche, vedasi il caso di Zanonato a Padova, creano condizioni di invivibilità e di gestione impossibile della cosa pubblica. Non è una sorpresa dunque che anche questa classifica abbia accreditato Tosi nel podio assieme a Sindaci di grandi Città come Torino o Firenze. Invito Zanonato a chiedere lumi al Sindaco veronese su quale sia la strada da percorrere per essere ben voluto dalla gente, sarebbe però uno scambio retorico d’opinioni, perché l’equità amministrativa ed il buon senso non entreranno mai tra le corde del primo cittadino padovano, a rom ed extracomunitari proprio non vuole rinunciare.

Maurizio Conte
Assessore Regionale Veneto Lega Nord

 

Zanonato torna alla carica: diritto di voto agli immigrati dopo 5 anni. Ass. Conte: mai con la Lega Nord al governo!
 

La concessione del diritto di voto alle elezioni amministrative agli immigrati è un’idea tipica della sinistra. Zanonato, insiste nel voler raggiungere questo obiettivo e la scorsa settimana l’ha ribadito senza turbamento alcuno riportando potenzialità e numeri degli stranieri nella Città del Santo. Allora tutto questo impegno per l’accoglienza capiamo bene a cosa sia finalizzato. La sventolata di diritti in favore degli stranieri che ha promosso in occasione della raccolta firme sostenuta dalle sigle sindacali e associazionistiche “buoniste” lo scorso fine settimana ha una finalità ideologica e partitica nemmeno troppo celata. 5 anni di residenza perché gli stranieri possano votare, questa è la proposta tornata alla carica con l’alfiere Zanonato. Diritti e ancora diritti. Ma di doveri mai si parla! I cittadini sono stanchi di questo opportunismo e parzialismo, la Lega Nord ovviamente, rimane fermamente contraria a questa proposta anche e solo per la coerenza rispetto agli impegni presi con chi ci ha votato. Il diritto di voto è una cosa seria, sacra, che spetta solo ai cittadini che ne hanno maturato la “sacralità” di diritto. 5 anni sono troppo pochi, specie per chi magari i primi 3 li passa in condizione borderline senza conoscere ed essere consapevole di cosa comporti la nostra Cultura, storia, tradizione ma specialmente le nostre Leggi. Il voto dove necessario arriverà con la cittadinanza, dopo la concreta dimostrazione in più di 10 anni di aver assolto tutti i doveri del nostro sistema, qui gli immigrati possono avere tutti i diritti che vogliono, ma quello di voto dopo un periodo così breve, con la Lega Nord al Governo, mai si vedrà. Strumenti come la consulta degli stranieri si dimostreranno le solite vuote calate di ideologia a cui solo politici dal profilo opportunistico come il Presidente della Camera Fini possono agganciarsi.

Maurizio Conte
Assessore Regionale Veneto Lega Nord

 

La "Cosa Bianca", chi realmente
difende i valori?

 

La “cosa bianca” un nome minaccioso, per definire il tentativo ecclesiastico di riappropriarsi della scienza politica italiana. E’ della scorsa settimana il lancio da Parte della Cei di questa nuova impresa che vorrebbe i cattolici al centro della politica nazionale: già in larga predominanza tutte le nostre istituzioni vedono all’interno cattolici praticanti, il laicismo è un elemento distintivo dalla Costituzione della Repubblica, di cosa parliamo allora? I partiti che fino ad ora si sono fatti alfieri della croce, mai hanno esternato un po’ di coraggio nel difendere valori e simboli cattolici, cosa per cui invece la Lega Nord si è messa in gioco, esponendo i propri rappresentanti a minacce di altri gruppi religiosi o politici e dovendoli perfino dotare di scorta.

Maurizio Conte
Assessore Regionale Veneto Lega Nord

 

Suolo. Cartografia e studi scientifici a servizio del territorio Veneto
 

Di recente è stato pubblicato lo studio “Metalli e metalloidi nei suoli del Veneto” che è il risultato delle indagini condotte per conto della Regione dall’Osservatorio Suoli dell'ARPAV in più di dieci anni. Per redigerlo sono stati utilizzati i campioni raccolti dai rilevamenti eseguiti per caratterizzare i suoli e approfondire la conoscenza della concentrazione di metalli presenti alle diverse profondità. Lo studio raccoglie informazioni su 30 mila punti rilevati con i risultati di quasi 10 mila analisi di campioni di suolo prelevati nel corso dei rilevamenti. “Conoscere il territorio - sottolinea Maurizio Conte, assessore regionale all’ambiente alla difesa del suolo - è un obiettivo prioritario per meglio pianificarne lo sviluppo e indirizzare le scelte delle amministrazioni pubbliche e degli operatori privati. E ciò vale in modo particolare per il suolo in quanto risorsa non rinnovabile e in un’area, come il Veneto, che ha conosciuto negli ultimi decenni un’intensa espansione urbana e industriale facendo emergere la necessaria esigenza di conciliare sviluppo economico e sostenibilità ambientale”. “Alle Regioni – aggiunge Conte - è stato affidato il compito di individuare, con l’aiuto degli altri enti locali, le situazioni che possono comportare dei rischi per la sostenibilità ambientale e ancor più per la salute dei cittadini, ma per riconoscere ciò che è diverso, alterato, bisogna prima conoscere, anche con strumenti scientifici, ciò che è normale o accettabile”. Numerosi sono gli studi realizzati per la Regione da ARPAV sulle caratteristiche dei terreni del Veneto Fra quelli che riguardano realtà territoriali specifiche del Veneto ci sono le pubblicazioni “Metalli e metalloidi nei suoli della provincia di Treviso” e “‘La Carta della fertilità dei suoli del Comune di Zero Branco”. Ma l’attività cartografica e di studio dei suoli di ARPAV è iniziata nel 1999 con l’istituzione dell’Agenzia, che nel corso degli anni ha realizzato la Carta dei suoli del Veneto in scala 1:250.000 (2005), le Carte dei suoli in scala 1:50.000 del Bacino Scolante in laguna di Venezia (2004), della Valbelluna (2001) e delle province di Treviso (2008) e Venezia (2008), mentre è in programma il completamento delle cartografie analoghe per i territori di pianura nelle province di Padova, Rovigo, Verona.

Maurizio Conte
Assessore Regionale Veneto all'Ambiente

 

Disinquinamento laguna. Giunta veneta riorganizza rete bonifica bacino cavallino
 

La Giunta regionale, su iniziativa dell’assessore alla legge speciale per Venezia Renato Chisso, di concerto con il collega all’ambiente Maurizio Conte, ha approvato il programma di razionalizzazione e riqualificazione della rete di Bonifica del bacino del Cavallino e delle Isole di Treporti, finalizzato al disinquinamento della laguna e alla mitigazione del rischio idraulico nella zona interessata. “Il programma in questione – ha spiegato Chisso – è stato messo a punto dal Consorzio di Bonifica Veneto Orientale e prevede la realizzazione di quattro progetti. Si tratta del “Collegamento irriguo di soccorso per la circolazione di acqua dolce proveniente dal bacino Ca’ Gamba nella rete idraulica del bacino Cavallino” (importo 2.978.171 euro); dell’“Adeguamento della rete di bonifica principale del bacino Cavallino per la circolazione di acqua dolce proveniente dal bacino Ca’ Gamba” (dell’importo di 2 milioni di euro; dell’“Estensione della circolazione di acqua dolce proveniente dal bacino Ca’ Gamba alla rete di bonifica secondaria del bacino Cavallino” (1,2 milioni di euro); del “Collegamento idraulico del Bacino Cavallino al Bacino Ca’ Gamba” (importo 2.562.657,58 euro). Tutti gli interventi previsti sono strettamente interdipendenti tra loro, con l’obiettivo principale di ridurre in maniera significativa lo sversamento di acque inquinate in laguna e, nello stesso tempo, di contribuire a migliorare le condizioni di sicurezza idraulica di un territorio in delicato equilibrio tra terra e acqua. I lavori sono finanziati con i fondi della Legge Speciale per Venezia”. Il bacino di Cavallino – Isole Treporti è un territorio classificato “di bonifica” che si estende per circa 2.500 ettari. I primi interventi di bonifica del bacino litorale del Cavallino risalgono agli anni venti del secolo scorso, con una rete di canali disposti a pettine, tra loro privi di connessione, il cui scarico in Laguna avveniva mediante aperture presidiate da chiaviche. Le profonde trasformazioni urbanistiche e territoriali avvenute a partire dagli anni ’60 hanno determinato una progressiva valorizzazione turistica e immobiliare dell’area, che ha richiesto un indispensabile miglioramento delle condizioni di scolo idraulico. Nei decenni successivi alla bonificazione, il territorio ha sofferto gli effetti negativi congiunti della subsidenza e dell’eustatismo, che hanno peraltro investito tutto l’Alto Adriatico e la città di Venezia, determinando un ulteriore aggravamento della situazione idraulica di un’area la cui difesa viene realizzata anche con manufatti consortili che recapitano le acque in Laguna.

Maurizio Conte
Assessore Regionale Veneto all'Ambiente

 

Finanziata nuova pista ciclabile
tra la frazione di Lovari (PD)
e la frazione di Abbazia Pisani

 

La Regione ha accolto la richiesta del comune di San Martino di Lupari (Padova), di un contributo per la realizzazione di una pista ciclo-pedonale di collegamento tra la frazione Lovari e la frazione di Abbazia Pisani nel Comune di Villa del Conte, per un’estensione complessiva di circa due chilometri. Lo ha reso noto l’assessore alle politiche ambientali Maurizio Conte, comunicando che su proposta dell’assessore alla mobilità Renato Chisso la giunta veneta ha deciso di assegnare l’importo di 700 mila euro per questo intervento su una spesa complessiva di 1,5 milioni di euro. La quota residua della spesa sarà a carico del comune di San Martino di Lupari . “Ringrazio l’assessore Chisso per la sensibilità dimostrata nei confronti di questo intervento che ha una valenza intercomunale - aggiunge Conte – e servirà a migliorare la viabilità e a diminuire la pericolosità per l’utenza del tratto stradale interessato dal progetto che prevede il collegamento ciclo-pedonale tra le due frazioni sulla Strada Provinciale n. 39 ‘Dell'Orcone’”. Da parte sua il sindaco di S. Martino di Lupari Gerri Boratto ha dichiarato che questo tipo di opere trovano attivazione grazie alla sinergia di Enti e privati, questo perché i restanti 250 mila euro sono stati spesi dalla Provincia di Padova ed i restanti 550 mila provengono dai proventi della perequazione. E’ proprio dai strumenti urbanistici - conclude il Sindaco Boratto - che provengono le potenzialità necessarie per portare a compimento molte opere pubbliche, il patto di stabilità vincola in questo senso, se le opposizioni comunali con il loro pretestuoso moralismo fossero al timone della Città credo che bloccherebbero qualsiasi tipo di iniziativa, edificatoria e non. Per l’assegnazione del contributo e definire i reciproci impegni, tra Regione e comune sarà sottoscritto anche un apposito Protocollo d’intesa.

Maurizio Conte
Assessore Regionale Veneto Lega Nord

Gerry Boratto
Sindaco della Città di San Martino di Lupari

 

 

calendario
lunedì 24
ottobre
ore 10:30
Confesercenti da 40 anni al servizio delle imprese Centro Culturale San Gaetano, via Altinate 71, Padova
martedì 25
ottobre
ore 8:00
Diretta Antenna 3  
martedì 25
ottobre
ore 21:00
Diretta Rete Veneta  
venerdì 28
ottobre
ore 20:00
Convegno Lega Nord: dallo stato centralista al paese
dei gonfaloni
Palazzetto dello sport, via C. A. Dalla Chiesa, Lendinara (RO)
sabato 29
ottobre
ore 10:30
Inaugurazione Sede della Protezione Civile di Pontelongo Via Martiri d'Ungheria 22, Pontelongo (PD)
domenica 30
ottobre
ore 11:00
Inaugurazione
Asilo di Lovari
Via cadorna 7, San Martino di Lupari (PD)

Hai un account google?
Ricevi il google calendar di Maurizio Conte 
 

 

   
Spot Lega Nord Veneto youtube
Clicca qui per visualizzare il filmato
Spot Lega Nord Veneto - Elezioni Amministrative 2011
 
Clicca qui per visualizzare il filmato
Spot Lega Nord Veneto - Alluvione novembre 2011
 
Clicca qui per visualizzare il filmato
Spot Lega Nord Veneto - Interventi contro la disoccupazione
 
Clicca qui per visualizzare il filmato
Spot Lega Nord Veneto - Nuove imprese giovanili, Veneto
 
Clicca qui per visualizzare il filmato
Spot Lega Nord Veneto - Aiutiamo l'economia a ripartire
   

Incontri sul territorio

archiviofoto
archiviofoto

Giovedì 28 settembre
Inaugurazione impianto fotovoltaico interporto Padova

archiviofoto

Giovedì 22 settembre
Inaugurazione delivellamento intersezione sr. 53 Cittadella

archiviofoto

Domenica 18 settembre
Festa dei Popoli Padani 2011 Venezia

archiviofoto

Sabato 10 settembre
Inaugurazione sede Lega Nord Sezione Conselve

archiviofoto

Lunedì 5 settembre
Incontro pubblico Festa dell'Agricoltura

archiviofoto

Mercoledì 27 luglio
Conferenza stampa con ARPAV e Capitaneria di Porto di Venezia

archiviofoto

Sabato 23 luglio
Partita calcetto Lega Nord
Circoscrizione Cittadellese Vs Camposampierese

archiviofoto

Mercoledì 20 luglio
Incontro con delegazione Brasiliana a Palazzo Balbi

archiviofoto

Martedì 19 luglio
Presentazione rapporto rifiuti urbani 2010

archiviofoto

Lunedì 11 luglio
Presentazione libro Giancarlo Gentilini a S. Giustina in Colle

archiviofoto

Domenica 26 giugno
Festa Lega Nord San Martino di Lupari "Ae Vae"

 

Opportunità finanziarie, concorsi regionali e B.U.R.

Di seguito, in aggiornamento, il notiziario delle opportunità finanziarie per l'anno 2010. Si rammenta che le novità sono evidenziate in giallo. Si sottolinea, infine, per maggior comprensione, che il file relativo delle opportunità finanziarie è stato suddiviso tra bandi pubblici e privati.

Lo scopo di queste mail sarà esclusivamente  di carattere informativo verso tutte le attività della Giunta e del Consiglio Regionale nonché su argomenti inerenti la politica locale e nazionale. Come cadenza di invio mi aspetto di non superare 1-2 mail al mese. Vi ricordo che questo sarà un ulteriore strumento  per recepire dai lettori consigli, suggerimenti e richieste. Gli indirizzi e-mail a cui viene spedita questa comunicazione provengono da elenchi e servizi di pubblico dominio, o pubblicati in Internet, o da contatti personali. In ottemperanza alla vigente normativa sul trattamento dei dati personali, in ogni momento è possibile esercitare tutti i diritti previsti inclusa la richiesta di modifica o cancellazione dei dati presenti nell’archivio. Nel caso le nostre comunicazioni non fossero di vostro interesse o gradimento è possibile effettuare la cancellazione del proprio indirizzo e-mail dalla lista di distribuzione cliccando qui.

Non vedi bene questa mail? Guardala nel browser.