Bilancio – Conte (F.I. – VpA): Regione Veneto Bilancio 2020. Marea eccezionale a Venezia e nel litorale: servono fondi per far fronte all’emergenza.

Ritiro il mio unico emendamento – sottolinea Conte – : questo bilancio non ha bisogno di propaganda ma deve dare risposte vere e concrete a chi ha bisogno.

Se la marea che ha colpito Venezia è stata eccezionale, il Consiglio regionale deve rispondere in modo altrettanto eccezionale: siano ritirati tutti gli emendamenti e vengano assicurati a Venezia e al litorale i fondi per far fronte all’emergenza.

Dopo gli eventi catastrofici che hanno colpito Venezia e il litorale Veneto ritengo opportuno che, se questo bilancio vuole rispondere alle esigenze e priorità che si fanno delineando, esso debba vedere la consapevolezza dei consiglieri di maggioranza, come opposizione, nel ritirare tutte le richieste ufficiali previste negli emendamenti e le ulteriori richieste che i consiglieri direttamente fanno alla Giunta per trovare risorse per specifiche questioni.

L’obiettivo è quello di poter veramente considerare ‘elettorale’ questo bilancio nel senso di dare risposte concrete innanzitutto al sostegno di chi è stato colpito da quest’ultimo evento meteorologico eccezionale e per interventi di messa in sicurezza del territorio. La nostra capitale, Venezia, ha bisogno di non vedersi spopolata e il nostro litorale necessita di interventi adeguati per garantire il futuro delle imprese del settore turistico.

Ti potrebbero interessare anche

“Esprimo la piena solidarietà e vicinanza a tutti i settori produttivi, del commercio, del turismo, della ristorazione, al mondo delle professioni e al popolo delle Partite Iva, agli operatori dello
“Maggiori opportunità e attenzione per le micro e piccole imprese venete. È sostanzialmente questo l’obiettivo della Mozione che ho presentato ieri in Consiglio e approvata all’unanimità, quarantasette consiglieri presenti, e
Buone notizie: approvata la Zona Logistica Semplificata per l’Area di Marghera e dei 16 Comuni polesani. Ho sempre ritenuto questo provvedimento – sottolinea il Cons. Conte -, già attivo in diverse