Coronavirus – Conte (FI – VpA): Ho presentato una mozione: emergenza Coronavirus. Dalla Sanità Veneta una dimostrazione di autonomia positiva.

“Il Referendum regionale consultivo sull’autonomia del Veneto, indetto in attuazione alla legge regionale n. 15 del 2014, in data 22 ottobre 2017, ha visto una grande partecipazione: alle urne il 57,2% degli aventi diritto, con oltre il 98% dei votanti, ovvero 2.273.000 elettori, che si sono espressi a favore dell’autonomia del Veneto. Le istanze della Regione del Veneto di riconoscimento di forme di autonomia, si collocano nel percorso di attuazione del regionalismo differenziato così come definite dall’ articolo 116, terzo comma della Costituzione”. Sono le parole del consigliere regionale Maurizio Conte (Forza Italia – Veneto per l’Autonomia), che aggiunge: “ho presentato una mozione sull’emergenza coronavirus.  Dalla sanità veneta una dimostrazione positiva di autonomia. Il Governo non può fare attendere ancora i veneti. Serve l’autonomia per il rilancio economico della nostra Regione. Tuttavia, ad oggi, sono trascorsi due anni e sette mesi e dal Governo non è ancora prevenuta nessuna risposta conclusiva positiva”.

“L’emergenza sanitaria, causata dal Coronavirus – sottolinea il consigliere – è stata un’ottima prova data dal Veneto di cosa significhi poter attuare scelte in maniera autonoma e quindi responsabile anche nella gestione della sanità pubblica. La conseguente crisi economica creata dalla pandemia, impone la necessità di effettuare scelte immediate e consoni alle esigenze territoriali, specifiche per ogni Regione, da prendere in maniera differenziata anche in base alla capacità di gestione della spesa pubblica. La Regione del Veneto – ricorda il consigliere – ha chiesto l’Autonomia per le ventitré materie, così come previsto dall’articolo 116, terzo comma della Costituzione.

“ Pertanto – conclude Maurizio Conte – attraverso la mozione chiedo alla giunta regionale, di sollecitare il Governo, affinché definisca tempi certi per poter finalmente avviare con assoluta priorità le procedure prescritte dall’art. 116, terzo comma della Costituzione, al fine di pervenire al riconoscimento alla Regione del Veneto di forme e condizioni particolari di autonomia. Non solo a riconoscere con l’Autonomia le adeguate risorse a sostegno del rilancio economico e sociale della nostra Regione, che ha saputo effettuare scelte autonome e responsabili nella gestione dell’emergenza sanitaria causata dal Corononavirus”, conclude Maurizio Conte.

Maurizio Conte

Consigliere regionale gruppo Forza Italia – Veneto per l’Autonomia

Ti potrebbero interessare anche

“È giunto il momento di aprire un dibattito relativamente agli ambiti delle varie Ulss del Veneto, non necessariamente rispetto al loro numero, ma per quanto riguarda i confini territoriali, che
“In questi giorni, stanno arrivando dagli stabilimenti di produzione i nuovi treni elettrici denominati ‘Rock e Pop’, già acquistati dalla Regione ma che non potranno circolare sui binari della ristrutturata
L’emergenza coronavirus ha di fatto confermato nuovamente, e aggiungo, per l’ennesima volta, il “modello Veneto”. Una Regione e un Popolo che hanno saputo dimostrare unità e responsabilità, effettuando scelte non
L’emergenza coronavirus ha di fatto confermato nuovamente, e aggiungo, per l’ennesima volta, il “modello Veneto”. Una Regione e un Popolo che hanno saputo dimostrare unità e responsabilità, effettuando scelte non