Coronavirus – Conte (FI – VpA): “La Giunta si attivi con il Governo per sostenere la nostra economia e attivare al più presto l’effettiva autonomia per il Veneto”

“Esprimo la piena solidarietà e vicinanza a tutti i settori produttivi, del commercio, del turismo, della ristorazione, al mondo delle professioni e al popolo delle Partite Iva, agli operatori dello spettacolo e dello sport, a tutti i veneti, in definitiva, soprattutto a quanti nelle zone rosse che stanno inaspettatamente cambiando le proprie abitudini quotidiane e il modo di vivere le proprie relazioni personali e sociali”.  Il Consigliere regionale Maurizio Conte (Forza Italia – Veneto per l’Autonomia)

ha presentato una risoluzione in cui, dopo aver manifestato “infinita gratitudine a tutto il personale socio-sanitario e al corpo docente” chiede alla Giunta regionale di “promuovere un confronto con il Governo allo scopo di applicare le misure urgenti di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19 già contenute nel Decreto-legge 2 marzo 2020 n. 9” e di “integrare i provvedimenti presi dall’esecutivo con un importante piano di investimenti a medio-lungo termine che sblocchi realmente le grandi opere, sia quelle pubbliche già finanziate che quelle ferme a causa dell’eccessiva burocrazia” L’esponente di FI – VpA  invita la giunta  “In considerazione della grave crisi socio-sanitaria ed economica, ad intervenire presso il Governo per applicare in tempi rapidi quanto già oggetto di accordo preliminare tra Regione Veneto e Governo, articolato nella proposta di legge statale n. 43 ‘Iniziativa regionale contenente, ai sensi dell’art. 2, comma 2, della legge regionale 19 giugno 2014, n. 15, percorsi e contenuti per il riconoscimento di ulteriori e specifiche forme di autonomia per la Regione del Veneto, in attuazione dell’art. 116, terzo comma, della Costituzione’ prioritariamente, in considerazione della contingente situazione di emergenza”

Ti potrebbero interessare anche

“È giunto il momento di aprire un dibattito relativamente agli ambiti delle varie Ulss del Veneto, non necessariamente rispetto al loro numero, ma per quanto riguarda i confini territoriali, che
“In questi giorni, stanno arrivando dagli stabilimenti di produzione i nuovi treni elettrici denominati ‘Rock e Pop’, già acquistati dalla Regione ma che non potranno circolare sui binari della ristrutturata
“Il Referendum regionale consultivo sull’autonomia del Veneto, indetto in attuazione alla legge regionale n. 15 del 2014, in data 22 ottobre 2017, ha visto una grande partecipazione: alle urne il
L’emergenza coronavirus ha di fatto confermato nuovamente, e aggiungo, per l’ennesima volta, il “modello Veneto”. Una Regione e un Popolo che hanno saputo dimostrare unità e responsabilità, effettuando scelte non