IRI n. 782: SESA SpA e inchiesta giornalistica FANPAGE.IT: è necessario fare chiarezza sulla tipologia di compost sversato nei terreni limitrofi all’azienda

Data di presentazione: 12 giugno 2019

Stato: aperta

Presentatori: CONTE Maurizio (Primo firmatario)


CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO

DECIMA LEGISLATURA

INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA  N.  782

S.E.S.A. S.P.A. E INCHIESTA GIORNALISTICA FANPAGE.IT: È NECESSARIO FARE CHIAREZZA SULLA TIPOLOGIA DI COMPOST SVERSATO NEI TERRENI LIMITROFI ALL’AZIENDA

presentata il 12 giugno 2019 dal Consigliere Conte

Premesso che:

– i quotidiani locali hanno riportato in data 11/06/2019 un’inchiesta giornalistica realizzata dalla rivista on-line FANTPAGE.IT riguardante il possibile sversamento di compost con plastica e metalli pesanti nei terreni della bassa padovana ad opera della ditta S.E.S.A. S.p.A.;

– il compost viene scaricato ogni giorno nella campagna circostante il Comune di Este al ritmo di 25 bilici all’ora;

– le analisi effettuate sul materiale di compostaggio ad opera del laboratorio di analisi chimiche Labo Consult srl hanno evidenziato la presenza di vetro e plastica nel campione analizzato. Inerti che restano per sempre nei terreni, evidenziando inoltre una concentrazione significativa di idrocarburi pesanti e metalli come zinco e rame;

– ARPAV (Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto) ha tra le proprie funzioni istitutive la prevenzione, controllo e monitoraggio delle fonti di pressioni ambientali determinate dalle attività umane, nonché prestare supporto tecnico alla Pubblica Amministrazione nel definire le risposte (Piani, progetti) da mettere in atto per fronteggiare le pressioni e migliorare così lo stato dell’ambiente;

Tutto ciò premesso il sottoscritto consigliere

chiede alla Giunta regionale

– di procedere tempestivamente alle necessarie verifiche ambientali a tutela della saluta pubblica dei residenti nella zona confinante con la ditta S.E.S.A. S.p.A.;

– di incaricare ARPAV della valutazione delle procedure di campionamento per il controllo di quanto prevede la normativa ambientale e dei progetti autorizzati del sito in oggetto, attraverso verifiche in sito e campionamenti, turnando i tecnici incaricati per garantire la massima imparzialità, facendo ricorso a personale dipendente di laboratori di analisi ARPAV di altre sedi provinciali.

Ti potrebbero interessare anche

Data di presentazione: 17 aprile 2020 Stato: aperta Presentatori: CONTE Maurizio (Primo firmatario) CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO DECIMA LEGISLATURA RISOLUZIONE  N. 134 EMERGENZA CORONAVIRUS: LA REGIONE PROMUOVA UN ACCORDO CON I
Data di presentazione: 10 aprile 2020 Stato: aperta Presentatori: CONTE Maurizio (Primo firmatario) CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO DECIMA LEGISLATURA RISOLUZIONE  N. 133   EMERGENZA CORONAVIRUS: IL PORTALE WEB REGIONALE VENETO.EU PUÒ
Data di presentazione: 10 marzo 2020 Stato: aperta Presentatori: CONTE Maurizio (Primo firmatario) CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO DECIMA LEGISLATURA RISOLUZIONE  N. 131 EMERGENZA CORONAVIRUS: REGIONE VENETO E GOVERNO DEVONO AFFRONTARE DA
Data di presentazione: 2 marzo 2020 Stato: aperta Presentatori: CONTE Maurizio (Primo firmatario) CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO DECIMA LEGISLATURA INTERROGAZIONE RISPOSTA IMMEDIATA  N.  920 CORONAVIRUS E CHIUSURA OSPEDALE DI SCHIAVONIA PER