Politica – Conte (Forza Italia – Veneto per l’Autonomia): “Veneto in ginocchio: serve l’autonomia in materia di ambiente e governo del territorio”.

(Arv) Venezia, 11 giu. 2019 – “Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità una mozione dal titolo: “Il Veneto in ginocchio: la Giunta regionale intervenga presso il Governo per riconoscere urgentemente al Veneto l’Autonomia in materia di ambiente, governo del territorio, gestione del demanio, protezione civile e tributi”; servono opere pubbliche, serve una costante manutenzione del territorio, serve l’Autonomia – commenta Maurizio Conte Presidente del gruppo consiliare regionale “Forza Italia – Veneto per l’Autonomia”, presentatore della Mozione – e soprattutto in tema di Autonomia, serve prioritariamente che il Governo approvi tutti gli articoli che riguardano la tutela dell’ambiente, il governo del territorio, la Protezione Civile e i tributi. È l’unica possibilità che abbiamo per evitare che un altro evento meteorologico della stessa intensità, se non addirittura più grave, di quello che ha colpito lo scorso ottobre il nostro Veneto, possa nuovamente mettere in ginocchio numerose famiglie, in alcuni casi con tragiche conseguenze, compromettendo ulteriormente la sostenibilità economica dell’intera area montana, pedemontana e di tutti i territori attraversati dai corsi d’acqua. Le stime dei danni riportano 400 chilometri di strade da rifare, pubbliche e private, 100 mila ettari di patrimonio boschivo raso al suolo, 5 anni stimati per rimuovere gli alberi caduti e ulteriori danni, quantificabili in una prima stima ad 1 miliardo di Euro”.

“Il percorso verso l’Autonomia – sottolinea Conte – si sta rilevando una corsa ad ostacoli, e mi aspetto anche l’aggiunta di qualche trabocchetto disseminato nel percorso. Considerata la situazione di emergenza, senza attendere il conferimento delle 23 competenze richieste dal Veneto al Governo, ho voluto presentare in Consiglio Regionale una mozione per suggerire ed impegnare il Consiglio Regionale e il Presidente Zaia a farsi parte attiva con il Governo al tavolo della trattativa per l’Autonomia chiedendo prioritariamente per il nostro Veneto l’autonomia in materia di ambiente, governo del territorio, gestione del demanio, protezione civile e tributi”.

“È necessario intervenire subito – conclude Conte – e mi auguro che i parlamentari veneti dell’attuale maggioranza possano supportare concretamente il nostro territorio contribuendo ad inserire l’Autonomia come priorità del “Contratto di Governo” gialloverde al fine di realizzare tutti gli interventi necessari alla messa in sicurezza idrogeologica del Veneto”.

Ti potrebbero interessare anche

L’emergenza coronavirus ha di fatto confermato nuovamente, e aggiungo, per l’ennesima volta, il “modello Veneto”. Una Regione e un Popolo che hanno saputo dimostrare unità e responsabilità, effettuando scelte non
L’emergenza coronavirus ha di fatto confermato nuovamente, e aggiungo, per l’ennesima volta, il “modello Veneto”. Una Regione e un Popolo che hanno saputo dimostrare unità e responsabilità, effettuando scelte non
“Esprimo la piena solidarietà e vicinanza a tutti i settori produttivi, del commercio, del turismo, della ristorazione, al mondo delle professioni e al popolo delle Partite Iva, agli operatori dello
“Maggiori opportunità e attenzione per le micro e piccole imprese venete. È sostanzialmente questo l’obiettivo della Mozione che ho presentato ieri in Consiglio e approvata all’unanimità, quarantasette consiglieri presenti, e