Sanità – Conte (FI-VpA): “Risparmi sull’acqua ai degenti e sulla biancheria nell’Azienda Ospedaliera Padovana sono il frutto di nuovi limiti di spesa?”

(Arv) Venezia, 16 lug. 2019 – “Chiedo alla Giunta, e mi auguro di avere risposta in tempi brevi, se la riduzione dell’acqua fornita ai pazienti cosiccome la diminuzione della frequenza nei cambi della biancheria fino al ridimensionamento dei pasti serviti ai dipendenti sia conseguenza della necessità di rientrare nei limiti di spesa imposti ad ogni singolo reparto dell’Azienda Ospedaliera di Padova”. Così sintetizza la sua interrogazione il consigliere regionale Maurizio Conte (Forza Italia – Veneto per l’Autonomia) che prendendo spunto da notizie diffuse dalla stampa locale chiede alla giunta regionale anche “quali verifiche verranno fatte sul contenuto della mia interrogazione, a tutela dei pazienti e del personale dell’azienda Ospedaliera padovana” Secondo il consigliere regionale “A seguito della revisione del contratto di ristorazione per altro prorogato a fine anno in attesa del nuovo bando di azienda Zero – nota Conte – il consueto litro e mezzo di acqua assegnato a ciascun paziente è stato diminuito a un solo litro che, a detta anche di infermieri e caposala, non è assolutamente sufficiente in particolar modo d’estate. Detto ciò sono emerse anche singolari anomali anche nei cambi della biancheria pulita: non mi sembra perche questo scenario sia degno della sanità veneta.”

Ti potrebbero interessare anche

L’emergenza coronavirus ha di fatto confermato nuovamente, e aggiungo, per l’ennesima volta, il “modello Veneto”. Una Regione e un Popolo che hanno saputo dimostrare unità e responsabilità, effettuando scelte non
L’emergenza coronavirus ha di fatto confermato nuovamente, e aggiungo, per l’ennesima volta, il “modello Veneto”. Una Regione e un Popolo che hanno saputo dimostrare unità e responsabilità, effettuando scelte non
“Esprimo la piena solidarietà e vicinanza a tutti i settori produttivi, del commercio, del turismo, della ristorazione, al mondo delle professioni e al popolo delle Partite Iva, agli operatori dello
“Maggiori opportunità e attenzione per le micro e piccole imprese venete. È sostanzialmente questo l’obiettivo della Mozione che ho presentato ieri in Consiglio e approvata all’unanimità, quarantasette consiglieri presenti, e